Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  sabato 25 giugno 2022 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Tesseramento | 2 x 1000 |
Tosiani e Montalti: “Il futuro dell'Europa è il nostro futuro”

8 marzo 2022

Pubblicato in: Dichiarazioni

I principali temi toccati nel corso dell’Agorà democratica sul futuro della Unione Europea organizzata da Lia Montalti, referente del progetto “Europa Emilia-Romagna” del Pd regionale a cui ha partecipato anche il segretario Luigi Tosiani.

“Ieri sera, nel corso dell’Agorà democratica sul futuro dell’Unione europea - commentano Tosiani e Montalti - abbiamo discusso e riflettuto insieme a tanti militanti e simpatizzanti su quali siano le prospettive dell’Europa oggi e quelle che sono le nostre proposte per darle un futuro da protagonista sullo scenario mondiale.

La prima domanda che ci siamo posti, insieme agli altri due ospiti, gli europarlamentari Paolo De Castro ed Elisabetta Gualmini, è stata: ‘cosa avrebbe pensato David Sassoli rispetto a questa ulteriore nuova fase europea’. Infatti, dopo il primo salto nella storia con la gestione della fase pandemica, che ci ha portati a mettere da parte il rigorismo e a dare vita a politiche espansionistiche e sociali, con il Next Generation EU, oggi ci troviamo di fronte a un nuovo salto nella storia con la guerra in Ucraina. Un dramma che ci mette di fronte a due svolte fondamentali: la creazione di una politica europea della difesa e di una politica europea dell’energia. Due temi oggi correlati e non più rinviabili, ci sono infatti tutte le condizioni per un’accelerazione formidabile sotto questi due aspetti.

Le crisi si susseguono in tempi sempre più brevi, lo abbiamo visto dal 2008 ad oggi, e per questo l’Unione europea deve essere pronta ad affrontarle giocando in anticipo, con un progetto serio e lungimirante, e non rincorrendo i fatti storici. Riteniamo che questo progetto debba essere costruito intorno a tre assi forti, a un triplice desiderio di Europa che sia unanimemente condiviso da tutti gli europei: quello di un'Europa che innova, di un'Europa che protegge e di un'Europa che sia faro di democrazia e solidarietà. Quella solidarietà che abbiamo dimostrato come Unione con la rapida istituzione di un meccanismo di protezione temporanea in risposta all'afflusso di sfollati ucraini. Un piano voluto da tutti i Paesi europei, anche da coloro che fino a pochi giorni fa volevano investire su muri e filo spinato. Questa svolta, ancora temporanea, deve portarci a modificare una volta per tutte il regolamento di Dublino. Insieme a questa proposta ne sono emerse altre, come il diritto di iniziativa legislativa per il Parlamento europeo; la richiesta di una maggiore innovazione a livello della nostra legislazione nei nuovi settori dell'economia che attualmente sono giungle legislative, come i mercati digitali; la riforma del Patto di stabilità e crescita con il superamento della regola del 3% e tante altre idee.

Ci troviamo di fronte a una fase di grande cambiamento e l’Emilia-Romagna può e deve giocare un ruolo da protagonista e da traino di questa rivoluzione che si deve compiere, e che risulta oggi ancora più evidente e urgente di fronte alla terribile guerra che si sta consumando in Ucraina”.



TAGS:
europa |  pd emilia-romagna |  pder |  lia montalti |  luigi tosiani |  ucraina |  unione europea | 

Bookmark and Share



Ricerca nel sito
»

stefano bonaccini ambiente bologna modena pd emilia-romagna pd emilia-romagna
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto