Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  venerdi 28 gennaio 2022 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Tesseramento | 2 x 1000 |
“Fermare immediatamente una guerra drammatica”

6 gennaio 2009

Pubblicato in: Attualità

Allegati 1 - Il volantino sul Medio Oriente realizzato dal PD Emilia-Romagna

Il presidio del PD sul Medio Oriente (guarda la videointervista su YouTube)
Sabato 6 gennaio, il Partito Democratico dell’Emilia-Romagna ha organizzato nelle principali città della regione dei presidi informativi e di sensibilizzazione per sollecitare l'immediato cessate il fuoco a Gaza, l'invio di aiuti alle popolazioni colpite, e la riapertura del dialogo per una Pace stabile in Medio Oriente.

Partecipando al presidio promosso in Piazza Maggiore a Bologna, il Segretario regionale del PD Salvatore Caronna ha invitato il Governo italiano a impegnarsi in “un’azione più incisiva per fermare immediatamente una guerra drammatica". "Bisogna mettere in moto tutte le azioni possibili – ha affermato – perché si promuova un immediato cessate il fuoco". Caronna ha osservato che l’Italia potrebbe svolgere un ruolo maggiormente propositivo anche inviando una presenza militare in Medio Oriente, ma ha tenuto a precisare che la democrazia resta “lo strumento più efficace per governare quest'epoca", così come anche lo è la nostra cultura, “fondata sull'idea di democrazia, libertà di pensiero e responsabilità". Fermo infine il suo rifiuto nei confronti di qualsiasi forma di estremismo: riferendosi all’azione di Hamas, qualcuno nei giorni scorsi a Bologna aveva parlato di “razzi di orgoglio”; "i razzi sono razzi – è stato il commento del Segretario – mentre quello che è importante è la salvaguardia della popolazione civile".

La manifestazione islamica del 3 gennaio a Bologna (guarda la videointervista su YouTube)
Incontrando i cronisti locali, Caronna si è anche espresso su alcune vicende che hanno caratterizzato il dibattito politico degli scorsi giorni a Bologna e in Emilia-Romagna. Interpellato sulla manifestazione islamica svoltasi lo scorso 3 gennaio nel capoluogo, conclusasi con una preghiera nei pressi di San Petronio, Caronna si è detto portatore dell’idea che “politica e religione debbano essere distinte in maniera molto forte”. “Sabato – ha proseguito – ciò forse non lo è stato”. Allo stesso tempo il Segretario ha giudicato come "strumentali" e "da cortile" le polemiche scaturite dall’episodio: "la società sta cambiando – ha affermato – e che ci siano presenze di questo tipo è un dato di fatto, rispetto al quale chiudere gli occhi è sbagliato". "Bisogna invece avere il coraggio - ha proseguito – di non avere paura: c'é una situazione simile in tante altre parti d'Europa, con una forte presenza di persone proveniente da quella parte del mondo".

Il centro destra bolognese
Non è mancata infine una domanda sulle voci che vorrebbero Alfredo Cazzola in corsa per la poltrona di sindaco, nell’area del centro destra, in vista del voto comunale della prossima primavera a Bologna. “Sono voci che mettono ancora una volta in luce un centrodestra muto, in balia e a rimorchio di varie personalità che di volta in volta si propongono e, senza chiedergli il permesso, si autocandidano a Sindaco”, ha dichiarato Caronna, precisando che il PD “rispetta tutti, ma non ha paura di nessuno". Secondo il Segretario regionale, insomma, si tratta di una nuova vicenda che “conferma ulteriormente la profonda crisi del centro destra bolognese".




TAGS:
salvatore caronna |  presidio |  medio oriente |  israele |  palestina |  gaza |  pace |  moschea |  islam |  bologna |  cazzola |  centro destra |  amministrative 2009 | 

Bookmark and Share





Ricerca nel sito
»

pd emilia-romagna stefano bonaccini pd bologna modena ambiente emilia-romagna
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto