Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  sabato 4 dicembre 2021 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Tesseramento | 2 x 1000 |
Rise up, la generazione della crisi

12 ottobre 2012

Pubblicato in: Giovani Democratici

Nei fine settimana del 13/14 e 20/21 ottobre, in tutta la Regione, prenderà il via la raccolta di firme per la petizione “Rise Up”, promossa dai Giovani Democratici e da tutte le giovanili socialiste europee. Saranno allestiti banchetti in molte città della Regione, mentre è già possibile firmare via web collegandosi all’indirizzo http://iriseup.eu.

La petizione contenente dieci proposte, dall'abolizione dei paradisi fiscali agli incentivi per l'uso delle fonti rinnovabili, da una tassa sulle transazioni finanziarie all'incremento del peso politico delle decisioni del Parlamento europeo, verrà presentata nella metà di dicembre al parlamento europeo.

Sarà possibile firmare anche all’iniziativa che concluderà la mobilitazione che si svolgerà domenica 21 ottobre dalle 17.30 a Cesena, presso il locale Nero su Bianco sito in Corte Dandini, a cui parteciperanno Salvatore Caronna, europarlamentare del PD, Andrea Baldini, responsabile organizzazione nazionale GD e Vinicio Zanetti, segretario GD Emilia-Romagna.

Entusiasta Zanetti che ha sottolineato come “abbiamo aderito con convinzione a questa iniziativa perché riteniamo che solo attraverso la collaborazione in Europa si possano trovare le soluzioni ai problemi della crisi, una crisi che ha colpito le fasce più deboli, in particolar modo i giovani. Credo sia importante che proprio da noi arrivino proposte vere per uscire da questa situazione”.



Del medesimo parere Giulia Silva, responsabile lavoro dei GDER, che ha precisato: “I GD emiliano-romagnoli hanno voluto in particolar modo mettere l'accento su tre temi sollevati dalla petizione: introduzione di una patrimoniale, i cui proventi andranno in welfare ed istruzione; la necessità di un salario minimo, con annessa l'equiparazione del salario tra uomini e donne, e l’obbligatorietà di una retribuzione durante stage e praticantati. Questo perché crediamo che su questi temi si possano prendere decisioni significative per riportare equità e giustizia sociale all'interno del nostro paese”.


TAGS:
giovani democratici |  gd |  vinicio zanetti |  rise up | 

Bookmark and Share



Ricerca nel sito
»

stefano bonaccini modena pd emilia-romagna pd bologna emilia-romagna ambiente
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto