Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  venerdi 27 novembre 2020 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Assemblea legislativa Emilia-Romagna: maggioranza compatta contro i tagli del ministro Gelmini

17 settembre 2008

Pubblicato in: Attualità

Allegati 1 - L'ordine del giorno approvato dalla maggioranza di centro sinistra dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna

Comunicato stampa del Gruppo Partito Democratico Regione Emilia-Romagna

Un no deciso al provvedimento dell’esecutivo Berlusconi che annuncia “drastici tagli nel mondo della scuola: 7miliardi e 800milioni di euro in tre anni, 87mila insegnanti in meno e 42mila lavoratori di personale Ata”; la richiesta ai parlamentari e alle forze politiche dell’Emilia-Romagna “di attivarsi affinché siano apportate sostanziali modifiche al Decreto nel corso dell’iter di conversione in legge”; la sollecitazione alla Giunta Regionale “affinché metta in campo ogni intervento per dissuadere il Governo”.

La maggioranza di centrosinistra che governa la Regione Emilia-Romagna si schiera compatta contro i tagli annunciati in questi giorni dal ministro Gelmini: la Risoluzione presentata oggi in Conferenza dei Presidenti di Gruppo - primo firmatario il Presidente del Gruppo PD Marco Monari - è stata infatti sottoscritta dai Presidenti dei Gruppi di maggioranza e dai Consiglieri del Partito Democratico, dei Verdi, Partito dei Comunisti italiani, Partito della Rifondazione Comunista, Italia dei Valori e Sinistra democratica e verrà illustrata nell’Assemblea Legislativa della settimana prossima, martedì 23 settembre.

Le forze politiche che hanno firmato il testo si schierano così a fianco delle famiglie e dei lavoratori che vengono colpiti pesantemente dagli effetti del provvedimento che prevede il ritorno al maestro unico e la riduzione del tempo scuola a 24 ore e, si legge nella Risoluzione, “impegnano la Giunta Regionale a chiedere al Governo, anche attraverso la Conferenza delle Regioni, che nel percorso di iter di approvazione del decreto siano previste ampie e approfondite audizioni degli enti locali, del mondo della scuola, delle associazioni dei genitori”.

“Insegnanti, genitori e alunni sono stati messi davanti a una situazione inconcepibile – afferma il Presidente del Gruppo Pd Marco Monari – Siamo di fronte a tagli indiscriminati della spesa pubblica, che denotano una non conoscenza dei reali punti di debolezza e spreco della finanza pubblica e degli ambiti che invece chiedono più investimento e qualificazione. Il taglio degli insegnanti viene illustrato dal ministro Gelmini come una misura antispreco, ma in realtà questo prefigura la scomparsa del tempo pieno e la chiusura di un gran numero di istituti nei centri urbani più piccoli. L’esito sarà pesantissimo sia dal punto di vista educativo che economico, per le famiglie che si troveranno a dover sostenere maggiori costi. Salteranno gli insegnanti di sostegno, compromettendo innanzi tutto i ragazzi che hanno bisogno di più aiuto, e più in generale l’intera tenuta delle classi”. “La compressione del tempo scuola a 24 ore, la fine dei moduli e la riduzione del tempo pieno avranno conseguenze particolarmente gravi – afferma la consigliera Laura Salsi – Colpiranno duramente l’organizzazione e la vita delle famiglie, con le donne ancora una volta costrette a scegliere tra il lavoro e il ruolo di madri, avranno gravi ricadute sull’integrazione dei bambini portatori di handicap e sul diritto allo studio dei bambini stranieri e di quelli economicamente e socialmente svantaggiati. La massiccia campagna informativa del Governo vuol far credere che la riduzione di 87mila docenti sia la cura risolutiva. Invece, anziché togliere, è necessario aggiungere risorse, premiando merito, impegno e professionalità di insegnanti, educatori e dirigenti che contribuiscono ad avere nella nostra regione una scuola sana e forte”.


Bookmark and Share





Agenda Appuntamenti
« Novembre 2020 »
DoLu MaMe GiVe Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
Ricerca nel sito
»

pd emilia-romagna ambiente bologna emilia-romagna modena pd stefano bonaccini
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto