Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  martedi 10 dicembre 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Amministrative. Calvano: "In Emilia-Romagna il centrosinistra è in campo"

10 giugno 2019


Dichiarazione del segretario del Pd dell'Emilia-Romagna, Paolo Calvano

"Con i ballottaggi si chiude una tornata di amministrative che ha visto al voto 235 comuni in Emilia-Romagna. Al bel risultato del primo turno, si aggiunge l'8 a 4 per il centrosinistra sulla destra ai ballottaggi. Con questo dato il centrosinistra vince in 174 comuni, la destra in 45 comuni, i restanti 16 hanno un tratto marcatamente civico come ad esempio Casalgrande dove ha vinto un civico in una partita comunque dentro il centrosinistra in cui destra e 5stelle sono rimaste fuori.

Di cinque grandi città andate al voto, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Cesena e Forlì, a cui aggiungere Carpi, il centrosinistra vince in 4 di queste con la straordinaria vittoria al primo turno di Modena e le nette affermazioni al ballottaggio a Reggio Emilia, Cesena e Carpi, grazie anche ad alleanze larghe e inclusive. Certo, a Ferrara e Forlì la destra ha vinto e non possiamo che riconoscerne la vittoria, anche se le due sconfitte hanno caratteristiche diverse che approfondiremo negli organismi dirigenti che convocheremo a breve.

I dati di Bologna, Reggio, Modena, Ravenna, Cesena, Rimini e anche del parmense e dell'entroterra forlivese, dimostrano che il centrosinistra è in campo, grazie anche a profili amministrativi di qualità che hanno fatto la differenza e che hanno ribaltato i dati delle Europee che avrebbero potuto disegnare un quadro ben più complicato. Sappiamo altrettanto bene che in zone periferiche e di confine con Veneto e Lombardia, come Ferrara e Piacenza, c'è un lavoro importante da fare, tutti insieme, per recuperare il gap accumulato. Anche lì ci sono state comunque alcune vittorie locali da cui ripartire.

La partita è sempre di più tra centrosinistra e destra a trazione leghista e così sarà in regione. Una sfida da affrontare con i piedi ben piantati per terra, con la giusta umiltà e con altrettanta voglia di combattere, ragionando insieme a tutto il centrosinistra e a quel civismo che vuole dare un contributo al buon governo della Regione.

Faccio i complimenti e auguro buon lavoro a tutti i sindaci neo eletti, anche quelli della coalizione a noi avversa e ringrazio i nostri candidati sindaci che non ce l'hanno fatta perché so che ce l'hanno messa davvero tutta. Sapremo ripartire anche dove abbiamo perso".


TAGS:
elezioni |  amministrative |  emilia-romagna |  paolo calvano |  dichiarazione |  reggio emilia |  forlì |  cesena |  ferrara |  carpi |  modena |  comuni |  sindaci |  ballottaggi | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Dicembre 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Ricerca nel sito
»

modena emilia-romagna bologna ambiente stefano bonaccini pd pd emilia-romagna
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto