Home |  PD ER  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  sabato 17 novembre 2018 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Le donne del Pd dell'Emilia-Romagna in presidio contro il ddl Pillon

8 novembre 2018

Pubblicato in: Dichiarazioni

Il 10 novembre giornata di mobilitazione in tutta la regione

"La Conferenza delle Donne del Pd dell'Emilia-Romagna aderisce alla mobilitazione promossa dalla D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza) per contestare il disegno di legge Pillon in materia di separazione, divorzio e affido dei minori - dichiara la Coordinatrice regionale Lucia Bongarzone - Il 10 novembre saremo in tutte le piazze della regione insieme alle tantissime associazioni che hanno aderito, per contrastare questo provvedimento, che non rispetta le donne e riporta indietro di anni il diritto di famiglia. Il modello di famiglia che viene proposto è fortemente patriarcale e punta a relegare la donna ad un ruolo subordinato. Il disegno di legge vuole sovvertire le garanzie dell'attuale legislazione, considerata troppo sbilanciata in favore delle donne, soprattutto in ambito di affidamento dei figli. Con le misure introdotte sarebbe inoltre messo a repentaglio il futuro delle bambine e dei bambini che, loro malgrado, si troverebbero sballottati tra i due genitori e privati della stabilità necessaria per crescere, studiare, costruire le proprie relazioni. Si trascurano, inoltre, le eventuali procedure in atto per violenza familiare.
Per questi motivi riteniamo che il provvedimento vada ritirato nella sua interezza e saremo in piazza anche a Roma il 24 novembre a fianco di tutte le associazioni che si oppongono a questo provvedimento.

Il sostegno alla protesta contro il disegno di legge in Emilia-Romagna si è manifestato anche a livello istituzionale con diversi comuni tra i quali Modena e Forlì che hanno approvato Ordini del giorno per contrastare il provvedimento. A Imola, invece, registriamo la fuga dell'amministrazione comunale a Cinque Stelle e dei consiglieri di maggioranza che hanno preferito astenersi piuttosto che assumere una posizione sul nostro testo.

Come Conferenza delle Donne il 10 novembre parteciperemo a decine di manifestazione in tutte le principali città della regione con banchetti, volantinaggi e flash mob. Sono inoltre previsti incontri più tecnici organizzati dal Pd per sensibilizzare e informare le cittadine e i cittadini sulle conseguenze negative che deriverebbero dall'approvazione del provvedimento".


TAGS:
lucia bongazrzone |  donne |  ddl pillon |  pd |  pder |  emilia-romagna |  piazza |  piazze |  protesta |  disegno di legge |  divorzio |  affidamento |  figli | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Novembre 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
    1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Ricerca nel sito
»

pd pd emilia-romagna ambiente emilia-romagna bologna stefano bonaccini modena
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto