Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  giovedi 21 novembre 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Elezioni amministrative 31 maggio. Al voto 100mila emiliano-romagnoli

20 maggio 2015

Pubblicato in: Attualità

Sono otto i comuni emiliano-romagnoli che andranno al voto nella tornata amministrativa di domenica 31 maggio. Coinvolti oltre 100mila cittadini. Macciantelli "il risultato dipende dall’impegno di tutti. Per il Pd questo significa stare tra la gente".

Tra i comuni al voto, due: Faenza e Bondeno sono superiori ai 15mila abitanti e, per questo, nel caso nessuno dei candidati dovesse raggiungere la maggioranza assoluta dei voti espressi al primo turno è previsto il turno di ballottaggio domenica 14 giugno. Negli altri (Varano de' Melegari, Fontevivo, Soragna, Canossa, Luzzara e Verghereto) è sufficiente la maggioranza relativa nel voto di domenica 31.

"In Emilia-Romagna vanno al voto, tra dieci giorni, otto Comuni, coinvolgendo circa 100mila cittadini" - dichiara il responsabile Enti Locali PDER, Marco Macciantelli. "Il Partito Democratico ha cercato di fare le scelte che servono a ciascuna comunità, in modo aperto verso chi intende impegnarsi, dentro e fuori i partiti. Tutti i comuni sono importanti. In particolare, per il peso demografico e la caratura politica, Faenza e Bondeno. A Faenza, Giovanni Malpezzi, un sindaco che ha fatto bene il primo, si candida per il secondo mandato. A Bondeno, invece, siamo in presenza dell’abbandono prematuro di un sindaco della Lega che ha preferito il ruolo di consigliere regionale. Il risultato dipende dall’impegno di tutti. Per il Pd questo significa stare tra la gente. A sostegno dei nostri candidati sindaci, dei nostri candidati consiglieri comunali. Non è un referendum su nessuno - conclude Macciantelli - tantomeno sul governo. Si tratta di valutare chi è più in grado di offrire alle nostre comunità spirito di servizio, capacità e progettualità, per affrontare le sfide dei prossimi anni".


Questi i candidati del Partito Democratico che si presentano nei comuni al voto:

    Giovanni Malpezzi, Faenza (RA)


   Massimo Sgarbi, Bondeno (FE)

   Federico Sensi, Verghereto (FC)

   Luca Bolondi, Canossa (RE)

   Andrea Costa, Luzzara (RE)

   Lucia Mirti, Fontevivo (PR)

   Giuseppe Finzi, Soragna (PR)

   Luigi Bassi, Varano de' Melegari (PR)


TAGS:
amministrative |  elezioni |  pder |  soragna |  fontevivo |  varano de' melegari |  canossa |  luzzara |  verghereto |  faenza |  bondeno |  pd |  voto |  candidati |  marco macciantelli | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Dicembre 0 »
DoLu MaMe GiVe Sa
   1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27
Ricerca nel sito
»

ambiente bologna pd modena pd emilia-romagna stefano bonaccini emilia-romagna
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto