Home |  PD ER  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  lunedi 21 gennaio 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Legge di stabilità: primi passi verso la crescita e l'equità

27 novembre 2013

Pubblicato in: Copertina PD nazionale

Finalmente nella Legge di stabilità si comincia a parlare di misure strutturali di contrasto alla povertà e di inclusione sociale, ma abbiamo bisogno di risorse maggiori per coprire tutti i comuni con la sperimentazione in atto, integrando le altre risorse già in campo e aggiungendone di nuove”.
E’ il commento alla Legge di Stabilità della responsabile Lavoro e Politiche sociali del Pd, Cecilia Carmassi.

“Dobbiamo assicurare soprattutto coperture più certe, come la tassazione sui giochi – ha aggiunto -, perché il rischio è che la decisione di prendere le risorse dal taglio delle pensioni d'oro possa essere di nuovo impugnata dalla Corte Costituzionale”.

“Alla Camera però possiamo e dobbiamo fare di più e meglio. Mi riferisco ad una copertura con tassazione in particolare del gioco online, per assicurare almeno 100 milioni per il 2014 (e maggiori risorse negli anni successivi) alla misura di contrasto alla povertà estrema, attualmente incentrata solo su famiglie con minori; all’aumento del contributo di solidarietà da pensioni d'oro da reinvestire a vantaggio di una maggiore equità dentro il sistema pensionistico a favore di esodati, gradualità per le donne, contributori volontari e prime sperimentazioni sulla flessibilità in uscita”.
“Un intervento più chiaro e incisivo sulle pensioni è il primo obiettivo per far ripartire consumi interni e dare maggiore serenità e fiducia a tante famiglie che vivono nell'inquietudine di un futuro incerto o insostenibile”.

Per la vicepresidente del Senato, Valeria Fedeli, la legge di stabilità “giunge mentre il Paese continua a vivere una seria e pesante crisi. Per questo la mia valutazione riguarda, nelle condizioni date, la direzione delle scelte compiute. Si tratta di primi seri passi che andranno certamente e costantemente rafforzati e implementati. Ma il segno della crescita e dell'equità, per portare l'Italia fuori davvero dalla crisi, c'è! La Legge di Stabilità vuol far tornare fiducia alle famiglie e alle imprese scegliendo di utilizzare le, purtroppo, poche risorse disponibili per aiutare chi ha più bisogno”.

“C'è un forte impegno sugli investimenti, sull'innovazione, sulle case, sulle infrastrutture – aggiunge Fedeli, passando a elencare le misure -. C'è un primo segnale di riduzione della tassazione per le imprese e per le famiglie, c' è attenzione anche agli enti locali. Grande attenzione è stata rivolta alle famiglie, ad esempio prevedendo, nella nuova tassazione sugli immobili, una detrazione molto forte per le famiglie a più basso reddito”.

“Attenzione particolare anche a chi presenta disagi sociali gravi, non autosufficienze, disabilità. Ma abbiamo anche cominciato a sperimentare un sostegno alle vittime sul lavoro con piccoli segni sull'indennità alle loro famiglie. La legge, poi, vuole sviluppare la capacità di parlare anche alla povertà cominciando a sperimentare un sostegno attivo all'inclusione. Un altro elemento importante riguarda le pensioni: il governo si è, infatti, impegnato ad affrontare il tema nel passaggio che avverrà alla Camera, così come per ulteriori miglioramenti. Certo si tratta di un inizio, resta ancora tanta strada da percorrere affinché il Paese possa iniziare a cambiare per ridurre sprechi e inefficienze, per recuperare risorse da destinare con più forza alla riduzione delle tasse, alla creazione di occupazione, per offrire prospettive a tante ragazze e ragazzi”.



TAGS:
manovra |  economia |  carmassi |   | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Gennaio 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
  1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31
Ricerca nel sito
»

modena pd emilia-romagna pd emilia-romagna ambiente bologna stefano bonaccini
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto