Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  lunedi 21 ottobre 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Calvano: "in Emilia-Romagna nata l'idea delle Primarie per i parlamentari"

13 dicembre 2012

Pubblicato in: Interviste

Dopo le primarie PD per scegliere il candidato premier del centrosinistra del 25 novembre, gli italiani saranno chiamati con le stesse modalità a scegliere i candidati al Parlamento per le prossime elezioni politiche del 2013. Emiliaromagna24news, ha intervistato Paolo Calvano, Coordinatore dei segretari provinciali del partito e attuale Segretario PD Ferrara. 


Paolo Calvano, primarie anche per scegliere i candidati in Parlamento?

L'idea è nata in Emilia Romagna grazie al segretario regionale Bonaccini, e tutti, a livello nazionale l'hanno accolta. È una grande vittoria da condividere. Le Primarie sono un elemento di grande soddisfazione. A dire il vero, mi dispiace che gli organizzatori saranno costretti a lavorare anche i giorni di festività, ma questo ci rende orgogliosi. La data probabile in cui si svolgerà il voto sarà il 30 dicembre prossimo. Ringrazio, fin da adesso, tutti coloro che si impegnano a livello regionale e in ogni provincia per riuscire anche questa volta a creare un'altra fantastica pagina di storia per l'Italia e per il partito. Il PD in Emilia Romagna, sta lavorando, perché i tempi sono davvero stretti. La macchina è ripartita subito dopo la vittoria di Bersani.

Quale saranno le modalità e le istruzioni per questa "tornata elettorale"?
Lunedì saremo a Roma, in una riunione con la direzione del Pd nazionale. Da quella assemblea usciranno le nuove modalità per candidarsi e per come votare. Confermo però che ci sarà una struttura, che consentirà agli elettori di esprimersi con doppia preferenza, in modo che vengano rispettate le quote rosa.

Secondo Lei, quali sono i temi da affrontare nella campagna elettorale per le politiche 2013?
Le carte da giocare sono la serietà e la responsabilità. Credo che in questo momento, il Pd sia già conforme a questo gioco. La serietà e la responsabilità, sono gli unici segni che in questo momento aiutano l'Italia ad uscire da una fase drammatica. Bersani sta rispettando questo profilo. Inoltre, il Pd, sta dimostrando il vero rinnovamento politico. Infatti, nel centrodestra parliamo ancora di Berlusconi e nel Movimento 5 Stelle, osserviamo solo i cambi di umore di Beppe Grillo.

Il Pd ha paura di un confronto con il M5S, il partito populista?
Io credo che, noi stiamo dimostrando con la scelta del candidato Premier del centrosinistra prima e con la scelta dei candidati in Parlamento adesso, il vero rinnovamento della politica italiana. Il Pd si impegna in questo momento a rappresentare la maggioranza degli italiani e fa in modo che, tutte le persone sfiduciate dalle istituzioni e dalla politica in generale, possano riconoscersi nella nostra idea di partito.

Di Luigi Tarantino - Emiliaromagna24news


TAGS:
paolo calvano |  pd |  emilia-romagna |  primarie |  parlamentari | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Ottobre 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
  1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31
Ricerca nel sito
»

modena pd bologna stefano bonaccini emilia-romagna ambiente pd emilia-romagna
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto