PD

Il portale del Partito Democratico dell'Emilia-Romagna

Per registrarti accedi alla sezione dedicata all'Albo degli elettori/elettrici del PD

Per iscriverti o rinnovare l'adesione al PD dell'Emilia-Romagna accedi alla sezione tesseramento

  Home |  PD ER  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  martedi 31 maggio 2016 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Bonaccini: "Questa volta speriamo nell'en plein"

4 maggio 2012

Pubblicato in: Interviste

«E dire che un anno fa spuntavano ovunque i manifesti della Lega che voleva "colorare di verde" l'Emilia...». E invece la regione è più che mai rossa, scommette il segretario PD Stefano Bonaccini. Il leader Democratico punta alla vittoria in tutti e quattro i Comuni con più di 15mila abitanti: Parma, Piacenza, Comacchio e Budrio. «Alle ultime elezioni ne conquistammo solo due, Piacenza e Budrio. Questa volta, pur nelle difficoltà di questi tempi, speriamo nell'en plein» spiega Bonaccini, fiducioso in un PD che dopo la minaccia leghista, ora punta a superare anche quella grillina. «Grillo dice che è tempo per un suo sindaco? Lo diceva anche la Lega, e abbiamo visto com'è andata...».

Segretario, queste sono le prime elezioni dopo la caduta di Berlusconi. Quali sono le sue previsioni?

«Prevedo certamente un calo del Pdl e della Lega Nord. Non solo per le vicende giudiziarie che hanno coinvolto il Carroccio, ma soprattutto perché hanno fallito sia nel governo del Paese, sia nelle amministrazioni locali. Guardi a Parma, dove il sindaco Vignali s'è dimesso per gli scandali, e a Comacchio, pure quella commissariata perché il governo di centrodestra non ha retto».

Tutte vicende che però hanno alimentato il vento dell' antipolitica. Crescerà il Movimento 5 Stelle?

«Probabile che Grillo cresca sull'onda della sfiducia verso la politica. Ora oltretutto può pescare non solo tra i delusi del centrosinistra, ma anche tra quelli di Pdl e Lega. Non è però di populismo e di salvatori della patria che abbiamo bisogno».

Eppure un buon risultato dei candidati grillini può portarvi al ballottaggio. A Budrio ad esempio, o a Parma. Cercherete accordi con loro, al secondo turno?

«Accordi non ne vogliono fare. Ma invito gli elettori grillini a riflettere: non siamo tutti uguali. A Parma ad esempio, in caso di ballottaggio, ad affrontarsi sarebbero il nostro Bernazzoli e il candidato di centrodestra Ubaldi. Se vincesse il Pdl tornerebb ero quelli che hanno portato il Comune al disastro: è questo che gli elettori grillini vogliono?».

Si vota in 18 Comuni. Voi alle scorse elezioni ne avete vinti 11. Cosa si aspetta per il PD?

«Uno in più dell'altra volta mi farebbe contento. Ma soprattutto guardo alla sfida nel quattro Comuni con più di 15mila abitanti. Vorrei l' en plein, al primo turno o al ballottaggio. Se vincessimo Parma e Piacenza poi torneremmo a governare tutte e 13 le città
con più di 50mila abitanti, in Emilia. Non accadeva da 15 anni, quando la Lega era molto bassa, e le liste Grillo non esistevano».

Il PD appare un po' in affanno però, a Roma.

«E noi dall'Emilia possiamo dare una gran mano verso le politiche
del 2013. Io spero che Bersani si candidi, ma serve anche un forte rinnovamento nel gruppo dirigente. Non a caso in queste elezioni candidiamo persone giovanissime: a Campegine il candidato sindaco è Paolo Cervi, 27 anni, nipote di uno dei sette
fratelli. A Castrocaro una candidata compie 18 anni domenica».

Più difficile il rinnovamento a livello nazionale. Ci sono resistenze anche sulle primarie per i parlamentari.

«Eppure io sono determinato a farle, se non cambia la legge elettorale. In Emilia il PD ha vinto le primarie in tutti i sette i Comuni in cui le ha fatte, il partito è rimasto unito e abbiamo allargato il centrosinistra a molte liste civiche: il rinnovamento è stato enorme».




Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Maggio 2016 »
DoLu MaMe GiVe Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Ricerca nel sito
»

modena pd stefano bonaccini bologna pd emilia-romagna emilia-romagna ambiente
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto