Home |  PD ER  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  lunedi 25 marzo 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Tonino Guerra non c'è più

22 marzo 2012

Pubblicato in: Dichiarazioni

Dichiarazione di Roberto Balzani, responsabile Cultura PD Emilia-Romagna:

"Abbiamo festeggiato Tonino Guerra, per i suoi novant'anni, in Malatestiana. Un pomeriggio indimenticabile: c'erano le istituzioni della Romagna, vari intellettuali, molti cittadini desiderosi di ascoltarlo. Tonino pesava lentamente le parole, come a dipanare un filo di seta puro, vibrante e prezioso. Il deposito di sentimento e di senso che lasciava filtrare colorava termini semplici, di uso comune, con tinte sorprendenti. Gli era riuscito col dialetto, a partire dalle prove mature, - penso ai I bu, usciti con la prefazione di Gianfranco Contini -, che dal contesto rurale erano già in procinto di scarrocciare verso la modernità. Gli sarebbe riuscito, ancora, con le sceneggiature, là dove la memoria - prima racchiusa nei saliscendi da brivido dei dittonghi della sua Santarcangelo - si sarebbe srotolata nell'italiano piano e narrativo della cinematografia, compiendo l'impossibile saldatura fra la "Romagna solatia" e Hollywood. Tonino Guerra è alla radice di una delle più riuscite operazioni di racconto collettivo dell'Italia del dopoguerra: quella Rimini anni Trenta - canonizzata da Amarcord di Federico Fellini -, quintessenza di ogni provincia ad ogni latitudine del Bel Paese. Non avrebbe rinunciato, anche dopo, al suo dialogo con la trasformazione della sua terra: attraverso la difesa del paesaggio, l'immaginazione di gesti poetici trasfigurati in monumenti, la creazione di un cosmo mentale capace di contaminare generi letterari epici, lirici e banali, di confrontarsi col giudizio fulminante del verso breve, così come col racconto più strutturato, in versi e in prosa. Senza tralasciare l'immagine, il colore, la densità materica di una Romagna locale e universale, topograficamente compattata nel suo denso rifugio di Pennabilli (quasi una Barga del XX-XXI secolo), e insieme aperta, estroversa, frutto di relazioni e d'incontri, illuminanti e stupefacenti.

Il PD emiliano-romagnolo s'inchina davanti a Tonino: una grande anima, una grande eredità".


TAGS:
tonino guerra |  romagna |  roberto balzani |  cultura e europa | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Marzo 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
     1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31
Ricerca nel sito
»

ambiente emilia-romagna pd emilia-romagna bologna stefano bonaccini modena pd
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto