Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  lunedi 17 giugno 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
La cultura è elemento di coesione per la Repubblica

3 dicembre 2011

Pubblicato in: Dichiarazioni

Hanno preso il via oggi, e proseguiranno anche nella giornata di domani, gli Stati Generali della Cultura promossi dal Partito Democratico e in programma a Roma presso le Officine Marconi.

Presente anche la delegazione del PD dell'Emilia-Romagna, guidata dal responsabile Cultura regionale, Roberto Balzani che ha così commentato: "la nostra Regione è presente con una cinquantina di delegati e stiamo assistendo ad un dibattito di grande chiarezza e coerenza".

Dopo la relazione introduttiva del responsabile Cultura ed Informazione del PD nazionale, Matteo Orfini, si sono succeduti sul palco i delegati regionali. Balzani è intervenuto ribadendo "la necessità di garantire e difendere il ruolo della cultura come elemento di coesione per tutta la Repubblica". In un momento in cui il Ministero non ha più le risorse necessarie per sviluppare una grande politica sul territorio "occorre che venga costituita a livello nazionale una scuola superiore per il patrimonio culturale, in grado di fornire una formazione di qualità agli operatori che si occupano di queste tematiche".

Ma occorre affiancare l'impegno a livello nazionale con quello sul territorio. Dagli Stati Generali organizzati dal PD dell'Emilia-Romagna nelle scorse settimane, sono scaturite alcune proposte che riguardano gli Enti Locali e che Balzani ha presentato nella seconda parte della sua relazione. "Le principali problematiche che i nostri Comuni si trovano ad affrontare, riguardano la politica dei tagli del precedente governo e le limitazioni imposte dal Patto di Stabilità che vanno a colpire anche gli investimenti nel campo della cultura". Una soluzione al primo problema potrebbe essere rappresentata "dalla costituzione dei bilanci culturali di comunità, così che Comuni, Province e fondazioni, possano concertare decisioni oculate per indirizzare gli investimenti in base alle priorità del territorio." La questione del Patto di Stabilità "andrebbe invece affrontata - ha concluso il responsabile cultura del PD regionale - con la costituzione di staff di operatori culturali che svolgano le loro attività in più Comuni: una rete sovracomunale in grado di garantire ai cittadini una proposta accessibile e di qualità".


TAGS:
roberto balzani |  matteo orfini |  pd |  cultura |  stati generali cultura |  cultura e europa |  emilia-romagna |  dichiarazione |  roma |  enti locali |  patto di stabilità | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Giugno 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
      1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
Ricerca nel sito
»

stefano bonaccini ambiente emilia-romagna modena pd emilia-romagna bologna pd
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto