Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  lunedi 17 giugno 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Il governo taglia il trasporto pubblico locale dell'80%. Cosa accadrà in montagna?

17 ottobre 2011

Pubblicato in: Dichiarazioni

Per l'assessore regionale Alfredo Peri, la decisione del Governo sul trasporto pubblico "non è un taglio, è una soppressione del servizio". Lo ha detto al Tavolo per il trasporto pubblico locale convocato dalla Regione sugli effetti delle manovre economiche del governo.
Da circa 116 milioni di euro del 2010 si è passati ai poco più di 21 per il 2012, con un calo superiore all'80% dei trasferimenti statali nel giro di due anni.
L'incontro ha riuniuto Province, Comuni (capoluogo e superiori ai 50.000 abitanti), Anci e Upi regionali, agenzie locali per la mobilità, imprese, associazioni di categoria e sindacati.

"Ma se il danno sarà enorme per tutti i territori e le realtà della Regione, temiamo che lo sarà ancor di più per i territori di montagna, per i Comuni dell'Appennino, che rischiano di vedere ulteriormente ridotte le linee di collegamento verso la pianura, in particolare per quanto riguarda i pendolari e gli studenti. I tagli del governo sono inaccettabili, perchè rappresentano un danno enorme per le popolazioni e per l'economia dei territori di montagna" - ha commentato Giorgio Sagrini, coordinatore del Gruppo regionale PD per la montagna.

"Rilevo - ha osservato Sagrini - che questi provvedimenti sono passati con il voto favorevole dei falsi federalisti della Lega Nord e del PdL. Deve essere chiaro a tutti fin da ora che se in montagna caleranno le corse e i collegamenti, la responsabilità è la loro. Da parte nostra siamo impegnati a promuovere ogni utile iniziativa per contenere il danno delle scelte del governo".



TAGS:
alfredo peri |  giorgio sagrini |  pd |  emilia-romagna |  regione |  trasporti |  trasporto pubblico |  montagna | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Giugno 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
      1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30
Ricerca nel sito
»

bologna emilia-romagna ambiente pd pd emilia-romagna modena stefano bonaccini
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto