Home |  PD ER  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  venerdi 18 gennaio 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Servizi ed infrastrutture, per una Regione a portata di click

21 aprile 2011

Pubblicato in: Interviste

Intervista ad Alfredo Peri, assessore alla Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture, mobilità, logistica e trasporti della Regione Emilia-Romagna, sui  progetti di innovazione informatica di Viale Aldo Moro

Assessore Peri, qual è il quadro della diffusione della banda larga nella nostra regione?
Qui in Emilia-Romagna, alcuni anni fa, è stata fatta la scelta di costruire una rete regionale di fibra che oggi costituisce l'asse portante del sistema telematico emilano-romagnolo. Grazie a questa pianificazione oggi il digital divide (ovvero il divario tra chi ha accesso alle tecnologie dell'informazione e chi ne è escluso, ndr) della nostra Regione si attesta intorno all'8-9%. Una cifra molto contenuta che puntiamo a ridurre ulteriormente nei prossimi anni, con il potenziamento della rete infrastrutturale e con una serie di servizi che stiamo mettendo in campo.

Ad esempio?
Penso alle Man, ovvero le reti delle aree urbane, capaci di connettere tutte le sedi istituzionali e di pubblica amministrazione delle città. Siamo partiti con Ferrara nel febbraio scorso, a breve il progetto verrà avviato a Bologna e poi seguiranno tutti gli altri capoluoghi dell'Emilia-Romagna. Il nostro obiettivo è quello di fornire servizi sempre più rapidi ed efficienti a cittadini e imprese.

E per quanto riguarda le infrastrutture?

Nella costruzione della rete noi offriamo la possibilità per i gestori di agganciarsi e di offrire servizi direttamente nelle case e nelle aziende collocate in Emilia-Romagna. Inoltre ci impegneremo affinché non si seguano solo le logiche del mercato ma si riescano a portare i collegamenti anche nelle aree con meno utenza.

A quali si riferisce?
Penso in modo particolare alle aree di montagna.

In questi giorni il gruppo PD ha presentato una risoluzione che affronta anche queste tematiche (clicca qui per leggerla)...
La situazione delle aree montane è sicuramente disagiata. Gran parte del nostro digital divide risiede proprio in questi territori. La Regione mira a costruire una dorsale appenninica unica, da Piacenza a Rimini, affinché questa fascia di Emilia-Romagna non sia di serie B nel campo dell'innovazione. Una volta che la fibra coprirà tutta la regione si potranno migliorare e potenziare anche le reti wireless.

Servizi, infrastrutture e una rete diffusa sono quindi le parole d'ordine per i prossimi anni. Ma bisognerà anche fare i conti con i tagli del governo...
Noi stiamo cercando di resistere e di ridurre i danni dei tagli, partendo dagli investimenti infrastrutturali, ovviamente al netto di servizi sociali, ammortizzatori e sanità che sono il cuore vivo della manovra. Il nostro piano di investimento comprende trasporto pubblico, sistema di servizio e mobilità collettiva e sistema dell'innovazione e delle infrastrutture telematiche. È chiaro che se ci fosse a livello nazionale una scelta di priorità anche nel campo delle infrastrutture, abbandonando alcune logiche faraoniche che poi lo sono solo di nome e non di fatto e ci si dedicasse a opere di più modesta dimensione ma assolutamente strategiche, avremmo la possibilità di essere pronti a rendere efficienti anche poche risorse.


TAGS:
alfredo peri |  montagna |  innovazione |  tecnologia |  informatica |  p.a. |  intervista |  regione |  emilia-romagna | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Gennaio 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
  1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31
Ricerca nel sito
»

stefano bonaccini pd ambiente bologna emilia-romagna pd emilia-romagna modena
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto