Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  lunedi 21 ottobre 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
Trasporti, quello che gli “strilloni” del centrodestra non dicono

9 dicembre 2010

Pubblicato in: Dichiarazioni

Il segretario regionale del PD, Stefano Bonaccini, interviene nella polemica sull’aumento delle tariffe del trasporto pubblico. Ecco la sua dichiarazione:

«La strategia di questo governo era chiara fin dall’inizio: smantellamento dello Stato e dei servizi pubblici, con la scusa di tagliare i costi e razionalizzare le spese, per poi scaricare la colpa del disastro su territori, Province e Comuni. Il risultato di questa cura da cavallo è sotto gli occhi di tutti: forze dell’ordine appiedate, scuole senza insegnanti, ricercatori in fuga, trasporti in panne. E un centrodestra che – a Modena come nel resto della regione – addita al pubblico ludibrio sindaci e assessori, come se fossero loro i veri responsabili di questa macelleria sociale. Hanno fatto così per i problemi della sicurezza, hanno ripetuto la manfrina con la scuola e adesso ci riprovano con i trasporti, strillando contro i rincari dei bus e i tagli delle corse ma nascondendo la verità ai cittadini. E cioè: che il governo, benché moribondo, è riuscito nell’impresa di dare un taglio netto del 30 per cento al Fondo trasporti delle Regioni, il che, tradotto in soldoni, vuol dire 60 milioni di euro in meno all’Emilia-Romagna per treni e autobus.
Ancora una volta ci ha dovuto pensare la Regione a metterci una pezza – e che pezza – con un contributo di 50 milioni di euro. Ma questo, naturalmente, gli strilloni del centrodestra modenese non lo dicono. Come non dicono che anche il Comune di Parma, governato dal centrodestra, ha deciso di aumentare il biglietto dell’autobus di venti centesimi a causa dei tagli del governo. Delle due l’una: o sono in mala fede o usano due pesi e due misure, a seconda del colore dell’amministrazione. In entrambi i casi, pur di tenere bordone a un governo incapace e senza futuro, preferiscono raccontare frottole ai loro concittadini e ai loro elettori»
 


TAGS:
stafano bonaccini |  dichiarazione |  trasporti |  partito democratico |  pder |  emilia - romagna  | 

Bookmark and Share



Agenda Appuntamenti
« Ottobre 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
  1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31
Ricerca nel sito
»

bologna ambiente emilia-romagna stefano bonaccini pd pd emilia-romagna modena
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto