Home |  PD ER  |  Trasparenza  |  Coordinamenti territoriali  |  PD Nazionale  |  Materiali  |  Articoli  |  Comunicati  |  Elezioni  |  Albo elettori  |  Contatti  |  Modulo di iscrizione al Partito Democratico  |  Audielettori   |
Feed RSS 
Partito Democratico - Emilia-Romagna
  domenica 15 settembre 2019 Partito Democratico Emilia-Romagna
| Agricoltura | Ambiente | Cultura e Europa | Economia | Enti locali | Immigrazione | Lavoro | Montagna | P.A. | Scuola | Sicurezza | Sport | Turismo | Università | Welfare |
"Berlusconi ha in testa un Paese che non c'è"

29 settembre 2010

Pubblicato in: Dichiarazioni

Dichiarazione di Marco Lombardelli, Coordinatore dell'Esecutivo Regionale PD, sul discorso tenuto dal presidente del Consiglio alla Camera dei Deputati. "Questa telenovela deve finire"

"Le dichiarazioni del presidente del Consiglio di oggi alla Camera dei Deputati sono lunari, ha in testa un Paese che non c'è.

Tutti i dati ci dicono che l'Italia si allontana sempre più dai Paesi più forti d'Europa per aggregarsi a quelli più deboli: aumenta il debito pubblico, i redditi e i consumi sono sotto scacco, crescono le famiglie che non solo non arrivano alla fine del mese ma non riescono più a far fronte a spese improvvise, a comprare medicinali, libri di scuola, si diffonde inesorabile l'incertezza per le nuove generazioni sempre più precarie e incerte del futuro.

E mentre parliamo da mesi di case a Montecarlo, dello Stato di Santa Lucia, di faccendieri e intrighi vari, aumentano le disuguaglianze, si allarga la fascia di povertà, si frantuma il sistema scolastico pubblico, si tagliano le risorse per le forze dell'ordine e per la sicurezza, soffrono le piccole e medie imprese, viene preso letteralmente per il collo il sistema delle autonomie locali, strozzato dal patto di stabilità e dalle manovre economiche micidiali di un governo alla deriva.

Questo disastro che sta portando il Paese alla rovina si chiama berlusconismo ed è garantito dalla Lega Nord, una finta forza federalista che difende se stessa e Berlusconi, non certo i territori.

All'Italia servirebbe ben altro: politiche per la crescita, lo sviluppo, il lavoro, ma proprio il ministero che dovrebbe occuparsi di tali importanti questioni è ormai vacante da quasi cinque mesi.

Berlusconi ha parlato del PDL come forza di libertà, ecco è giunto il momento che lascino libero questo Paese perché non è con un discorso in Parlamento che si risolve la crisi politica profonda presente nel centro destra.
Si finisca la telenovela, il Paese non merita queste scene.

Il Partito Democratico e le forze progressiste sono pronte per proporre all'Italia un'alternativa, che sappia dare agli italiani stabilità e futuro".


TAGS:
marco lombardelli |  dichiarazione |  berlusconi |  governo |  alternativa |  pd emilia-romagna |  pd |  camera dei deputati | 

Bookmark and Share





Agenda Appuntamenti
« Settembre 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
Ricerca nel sito
»

bologna pd modena ambiente stefano bonaccini pd emilia-romagna emilia-romagna
Visualizza la galleria completa »
 Partito Democratico dell' Emilia-Romagna - Via Cairoli, 7 - 40121 - Bologna - Tel 051 03 92 661 - Fax 051 03 92 660 - C.F. 91 290 380 376 - Privacy Policy 
Il sito web del PD Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto